Monthly Archives luglio 2013

Eccedenza di imposta sostitutiva

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito le perplessità sorte in merito alla possibilità o meno di poter riportare in dichiarazione dei redditi le eccedenze dell’imposta sostitutiva per coloro che aderiscono al regime dei contribuenti minimi.

E’ possibile indicare tale eccedenza, derivante dalla compilazione del quadro CM del Modello Unico 2012, nel rigo RN35 del Modello Unico 2013 che poi confluirà nel rigo RX1, figurando come credito Irpef da poter utilizzare in compensazione.

Leggi tutto...

Bonus detrazione acquisto mobili

Di recente sono stati chiariti alcuni dubbi in merito alla possibilità di poter usufruire della detrazione fiscale per l’acquisto dei mobili.

Prima tra tutte è l’effettiva data di inizio di tale facoltà, che coincide con quella di entrata in vigore del decreto Dl 63/2013, ossia il 6 giugno 2013, si conferma l’obbligo di dover effettuare il pagamento tramite bonifico “parlante” in cui indicare:

  • la causale del versamento
  • il codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • la partita iva o il codice fiscale del beneficiario del bonifico

Ultimamente l’Agenzia delle Entrate ha, inoltre, esteso il beneficio anche per l’acquisto di grandi elettrodomestici a partire dalla classe energetica  A+.

Leggi tutto...

Lotta all’evasione

Da recenti ricerche è stato dimostrato che in Europa l’elusione e l’evasione fiscale concorrono a formare un bottino di circa 1000 miliardi di Euro ogni anno.

Come è facile supporre, l’Italia non risulta essere il fanalino di coda dei Paesi membri, in quanto è in grado di nascondere, da sola, la somma di 180 miliardi di Euro ogni anno, pari al 27% del Pil nazionale.

Leggi tutto...

Doppio CUD

Il contribuente che nel corso del periodo d’imposta di riferimento abbia cambiato lavoro,  passando da un sostituto d’imposta ad un altro, è obbligato alla presentazione della dichiarazione dei redditi al fine di adeguare la tassazione al totale degli importi percepiti.

 Tale ipotesi, prevista anche nelle istruzioni per la compilazione dei modelli dichiarativi, rende obbligatoria la presentazione della dichiarazione dei redditi.

La tassazione IRPEF è di tipo progressivo a scaglioni e il cumulo di due modelli CUD comporta inevitabilmente il possibile superamento dello scaglione di reddito e quindi l’applicazione di un’aliquota di tassazione più elevata rispetto a quella applicata sul singolo reddito corrisposto e il riconoscimento di un importo inferiore di detrazioni d’imposta.

Ne der...

Leggi tutto...