Monthly Archives aprile 2017

Nuovi interessi di mora

Dal 15 maggio 2017 gli interessi di mora sulle somme versate in ritardo, a seguito della notifica della cartella di pagamento, verranno ridotti e passeranno dall’attuale 4,13% al 3,5% su base annua. Se però è il contribuente ad avere diritto ad un rimborso, l’interesse che gli viene riconosciuto per il ritardo dell’amministrazione finanziaria è di norma il 2% annuo senza che sia privi prevista alcuna sanzione a carico del fisco.

Leggi tutto...

Modello 734-4

Il sostituto d’imposta deve comunicare direttamente con l’Agenzia delle Entrate, non più con Caf o professionisti abilitati, se non deve effettuare operazioni di conguaglio a seguito della ricezione del risultato contabile del contribuente. Lo ha stabilito l’Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 76124 del 14 aprile 2017, che ha modificato quanto stabilito con il precedente provvedimento n. 23840/2013 in materia di comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4 presentati dai contribuenti.

Leggi tutto...

Proroga per la Rottamazione delle Cartelle

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge che proroga al 21 aprile 2017 il termine per aderire alla rottamazione dei ruoli.

Viene conseguentemente spostato al 15 giugno 2017 il termine concesso il concessionario della riscossione per rispondere ai contribuenti.

Leggi tutto...

Rigo F4 Modello 730/2017

Il nuovo rigo F4 presente nel Modello 730/2017 deve essere compilato dal contribuente che, nel 2016, ha presentato una o più dichiarazioni integrative a favore oltre il termine previsto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d’imposta successivo a quello di riferimento della dichiarazione integrativa. È il caso ad esempio di un contribuente che quest’anno presenta il 730 e che lo scorso anno ha presentato una dichiarazione integrativa a favore per l’anno d’imposta 2012 utilizzando il modello UNICO 2013.

Leggi tutto...

La Ristrutturazione Aziendale

Le mutevoli realtà economiche e sociali possono essere fattori di criticità per numerose realtà aziendali.

Le piccole e medie imprese sono le più vulnerabili a questi processi e solo chi possiede una maggiore predisposizione al cambiamento è in grado di sopravvivere.

Pianificazione controllo di gestione sono le parole chiave per non trovarsi impreparati nei momenti di crisi, per fissare degli obiettivi e tradurli in risultati stabili e di lungo periodo.

Con la pianificazione strategica si interviene con forza e determinazione anche là dove la crisi ha già fatto sentire il suo peso, dove lo squilibrio economico e finanziario si è già manifestato.

Con un’attenta analisi dell’azienda e dei fattori che hanno determinato la crisi si interviene in modo strategico, pianificando le azi...

Leggi tutto...