Monthly Archives Dicembre 2018

Bonus Bebè 2019

La Legge di Bilancio 2019 prevede l’aumento fino a 1.500 euro per il triennio 2019-2021 del bonus nido per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati o per la realizzazione di forme di supporto a domicilio nel caso di bambini al di sotto dei 3 anni, affetti da gravi patologie croniche.
Il bonus sarà dunque corrisposto dall’INPS su richiesta del genitore, nella misura massima di 1.500 euro annui, suddivise in 11 mensilità d’importo massimo di 136 euro.
La Legge di Bilancio 2019 ha provveduto anche a stanziare le risorse utili a confermare, per i nati nel 2019, il bonus bebè per il solo primo anno di vita o di adozione del bambino.

Leggi tutto...

Saldo e stralcio per le somme iscritte a ruolo

La novità riguarda, sotto il profilo soggettivo, esclusivamente le persone fisiche, quindi sono escluse le società di persone e di capitali.
Dal punto di vista oggettivo la previsione riguarda gli affidamenti agli agenti della riscossione effettuati nel periodo 1° gennaio 2000-31 dicembre 2017. Conseguentemente, come previsto per la rottamazione ter, non è rilevante la notifica della cartella di pagamento, ma si deve fare riferimento al momento in cui l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate creditore affida la riscossione al relativo concessionario.
La disposizione riguarda gli omessi versamenti delle imposte risultanti dalle dichiarazioni annuali e dalle attività di liquidazione effettuate a seguito del controllo automatizzato ai sensi degli articoli 36-bis e 54-bis, rispettivament...
Leggi tutto...

Le valutazioni della Commissione Europea

Nella conferenza stampa, a conclusione del Collegio, il vicepresidente della Commissione UE responsabile per l’euro, Valdis Dombrovskis, ha sottolineato il ruolo centrale dell’Italia nell’Europa e nell’area euro e ha rimarcato come la soluzione sul tavolo non è ideale, non dà una soluzione a lungo termine per i problemi economici italiani ma consente di evitare per ora di aprire una procedura per debito, posto che le misure negoziate siano attuate pienamente.
Si corregge, infatti, una situazione di grave non conformità con il Patto di stabilità e crescita . La flessibilità riconosciuta al nostro Paese per il 2019 è pari a 3,15 miliardi.
Il nuovo Documento programmatico di bilancio, viene evidenziato poi, si basa su uno scenario macroeconomico credibile perché la stima di cresci...
Leggi tutto...

Nuovi interventi al vaglio

Ecotassa con il bonus malus che si applicherà ai suv e alle auto extra lusso, bonus fino a 6mila euro per auto elettriche e ibride, rinnovo bonus cultura solo per acquistare eBook e libri, intervento sulle pensioni d’oro solo alla quota di pensione che supera i 90 mila euro lordi. Questi sono alcuni dei contenuti presenti nello schema che il Governo ha inviato alla Commissione europea nella mattina del 17 dicembre e che dovrebbe portare il deficit al 2,04 per cento.

Leggi tutto...

La vecchia Pace Fiscale

Modifiche ed integrazioni significative sono state apportate dal Senato al testo del decreto fiscale 2019 – D.L. n. 119/2018 anche per quel che attiene alla “pace fiscale”, locuzione che non appare neppure più nel titolo del decreto.
La più importante è la soppressione dell’art. 9 che conteneva la famigerata dichiarazione integrativa speciale, alla quale era dovuta l’etichettatura di condono attribuita al decreto.
Restano, però, storture e irragionevoli disarmonie che riguardano soprattutto l’ambito della riscossione.
Sembra smarrito lo spirito organico del provvedimento, che era quello di venire incontro alle difficoltà dei contribuenti che avendo adempiuto correttamente agli obblighi di dichiarazione non sono stati in grado, però, di eseguire i versamenti delle imposte liqu...
Leggi tutto...