Monthly Archives Febbraio 2019

Saldo e stralcio

Le persone fisiche, che possono accedere alla quarta rottamazione a saldo e stralcio, con sconti variabili dal 65 al 90 per cento, possono anche “abbandonare” le precedenti rottamazioni che non si sono ancora perfezionate con il versamento delle somme dovute. È infatti stabilito che possono essere estinti, anche se già compresi nelle precedenti rottamazioni, i debiti relativi ai carichi affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017, derivanti dall’omesso versamento di imposte risultanti dalle dichiarazioni annuali e dalle attività di accertamento a fini Irpef e Iva, a titolo di tributi e relativi interessi e sanzioni, o dall’omesso versamento dei contributi dovuti dagli iscritti alle casse previdenziali professionali o alle gestioni previdenziali de...

Leggi tutto...

Datore di lavoro Forfettario

Con un approfondimento dell’11 febbraio 2019, la Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro affronta il tema dell’assunzione di lavoratori dipendenti da parte di un’azienda che opera nel regime forfettario.
La nuova disciplina di questo regime fiscale prevede che i contribuenti persone fisiche, esercenti attività d’impresa, arti o professioni, a partire dal 1° gennaio 2019, possono accedere al regime forfettario se nell’anno precedente hanno conseguito ricavi ovvero hanno percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori a 65.000 euro.
Il legislatore ha dunque abolito tutti i requisiti che rappresentavano un ulteriore motivo di esclusione dal regime agevolato, ivi incluso l’aver sostenuto spese per un ammontare superiore complessivamente a 5...
Leggi tutto...

Rottamazione-ter per chi ha saltato la rata del 07 dicembre

Cona la conversione in legge del decreto legge sulle semplificazioni, viene concessa la rottamazione-ter anche ai soggetti che hanno saltato la rata del 7 dicembre. In questo caso, la dilazione terminerà il 2021 invece che il 2023. Ci sarà l’allineamento della rateazione della definizione delle risorse Ue a quella ordinaria, con previsione dunque di 18 rate, in luogo di 10, e il periodo di dilazione per le persone fisiche confluite nella rottamazione-ter dal saldo e stralcio, sarà ridotto a quattro anni.

La novità più attesa riguarda i debitori che avevano carichi inclusi nella rottamazione bis e non sono riusciti a versare entro lo scorso 7 dicembre le rate in scadenza a luglio, settembre e ottobre 2018...

Leggi tutto...

Saldo e stralcio per i contributi

La definizione, prevista a favore delle persone fisiche che versano in una situazione di grave e comprovata difficoltà economica, relativa ai carichi affidati all’agente della riscossione tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2017, è estesa anche ai debiti che derivano dall’omesso versamento di contributi dovuti dai soggetti iscritti alle casse previdenziali ovvero alle gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi dell’INPS. Il chiarimento è stato fornito nel corso del question time in risposta all’interrogazione n. 501344 .

Leggi tutto...