Aliquota IVA 22%

La nuova aliquota IVA del 22%, entrata in vigore il giorno 01 ottobre 2013, ha colto di sorpresa molti operatori che sono alle prese con l’adeguamento delle procedure e dei sistemi di fatturazione.
Come successe in occasione del passaggio precedente dal 20 al 21%, l’Agenzia delle Entrate con un comunicato stampa del 30 settembre, ha dichiarato di concedere un periodo di tolleranza durante il quale non saranno applicate sanzioni nel caso di errori connessi al cambio di aliquota.
Il rinvio alla circolare 45/E/2011, anch’essa diramata in relazione all’aumento, ha indicato le modalità e i tempi con cui i contribuenti hanno modo di poter adeguarsi senza essere soggetti al regime sanzionatorio.
Più precisamente per i contribuenti mensili non sono dovute sanzioni se la rettifica della fatturazione con la minore aliquota è effettuata entro il termine stabilito per il versamento dell’acconto IVA (27 dicembre) relativamente alle fatture emesse nei mesi di ottobre e novembre, mentre il termine è quello della liquidazione annuale (16 marzo), per le fatture emesse nel mese di dicembre.
Per i contribuenti che effettuano le liquidazioni periodiche con cadenza trimestrale, la regolarizzazione delle fatture emesse nel quarto trimestre, senza applicazione delle sanzioni, è possibile entro il termine della liquidazione annuale (16 marzo).