Canone RAI

Il 21 aprile 2016 è stato emanato il Provvedimento con cui il direttore dell’Agenzia delle Entrate ha ufficializzato la proroga per l’invio del modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione dell’apparecchio televisivo necessario per non vedersi addebitare il canone Rai ordinario in bolletta.

Prima di andare ad illustrare le novità, è opportuno richiamare alcune utili informazioni.

Dal 2016, il canone RAI ordinario (ossia quello dovuto in ambito domestico) è addebitato in bolletta a decorrere dal 1° luglio prossimo, sempreché le cose non cambieranno da qui ad allora.

Il presupposto per l’addebito del Canone RAI ordinario è l’intestazione dell’utenza elettrica: chi è intestatario del contratto di fornitura elettrica si presume che detenga anche un apparecchio televisivo e pertanto dovrà pagare il canone RAI.

Se il soggetto è intestatario dell’utenza e non detiene alcun apparecchio televisivo può sottrarsi all’addebito del canone in bolletta presentando il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione reso disponibile dall’Agenzia delle Entrate, compilando il quadro A del modello stesso.

Altro principio fondamentale è che il canone è dovuto dalla “famiglia anagrafica” e per ciascuna famiglia anagrafica il canone è dovuto una sola volta. Ciò sta dunque, significando che se ad esempio il marito è intestatario dell’utenza della casa in cui abitano ed in cui è presente la Tv e la moglie è intestataria dell’utenza della casa in montagna dove è presente altra Tv, il canone Rai non è dovuto per entrambe le Tv ma per una sola di esse. Per non ottenere l’addebito nella bolletta di ciascuno, uno di essi (o il marito o la moglie) dovrà presentare il modello dichiarazione sostitutiva in cui compilare il Quadro B.

Riguardo il canone RAI e la compilazione del Modello, l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione un’apposita sezione del proprio sito in cui poter trovare risposta ai quesiti più frequenti (per la consultazione collegarsi al sito dell’Agenzia delle Entrate e seguire il seguente percorso Cosa devi fare > Richiedere > Canone tv > Faq) e dove poter consultare alcuni esempi di compilazione del modello (per la cui consultazione collegarsi al sito dell’Agenzia delle Entrate e seguire il seguente percorso Cosa devi fare > Richiedere > Canone tv > Esempi di compilazione).

…CONTINUA LA LETTURA NELLA SEZIONE CIRCOLARI