E-fattura: cos’è, come funziona, da quando diventa obbligatoria

A decorrere dal 1° gennaio 2019, tutte le fatture relative ad operazioni tra soggetti passivi residenti o stabiliti nel territorio dello Stato (operazioni B2B), comprese le relative eventuali variazioni, dovranno essere emesse esclusivamente per via elettronica.
Il D.L. n. 79 del 2018 ha prorogato dal 1° luglio al 1° gennaio 2019 anche la e-fattura obbligatoria per le cessioni di carburante per autotrazione presso gli impianti stradali di distribuzione.
Resta invece confermato l’anticipo dell’obbligo al 1° luglio per le cessioni di benzina o di gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori effettuate al di fuori della fattispecie esonerata, come pure per le prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese nel quadro di contratti pubblici.
Restano esonerati dall’obbligo di utilizzo della fattura elettronica:
– i soggetti passivi rientranti nel regime di vantaggio;
– i soggetti che applicano il regime forfetario.
L’Agenzia delle Entrate ha dettato le regole tecniche per la fatturazione elettronica tra privati con provvedimento del 30 aprile 2018.