Fatturazione elettronica

Il debutto dal 1° gennaio 2019 della fattura elettronica, oltre a costringere ad un cambio di mentalità nei rapporti con i propri clienti e fornitori, cambierà radicalmente l’approccio ad uno degli adempimenti base di tutti coloro che esercitano un’attività economica o professionale.
Infatti, il passaggio dal documento cartaceo a quello elettronico, si tramuterà, inevitabilmente, in una “rivoluzione” dal punto di vista tecnologico, a cui si dovrà necessariamente essere preparati con gli strumenti più idonei.
Il passaggio dal blocchetto delle fatture o dal software di compilazione che fornisce, comunque, un documento cartaceo ai software di compilazione, controllo e trasmissione di file xml (è questo il formato principe della e-fattura) per molti non sarà indolore.
Una delle soluzioni, potrebbe essere quella di delegare alcuni degli adempimenti ai professionisti abilitati.
A questa eventualità ha pensato anche l’Agenzia delle Entrate che ha emanato un provvedimento (datato 13 giugno 2018) con il quale ha fornito le indicazioni di carattere operativo per conferire tale delega.