Fatturazione elettronica

La legge di Bilancio 2018 estende l’obbligo della fatturazione elettronica a tutti i soggetti passivi IVA, con poche eccezioni. La previsione si inserisce nell’ambito delle misure volte ad aumentare la capacità dell’Amministrazione finanziaria di prevenire e contrastare efficacemente l’evasione fiscale e le frodi IVA, nonché ad incentivare l’adempimento spontaneo. La decorrenza delle nuove norme è fissata al 1° gennaio 2019, ad eccezione delle fatture relative a cessioni di benzina o gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori e a prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese nel quadro di un contratto di appalto di lavori, servizi o forniture stipulato con una PA, per le quali la novità si applica dal 1° luglio 2018.