I Conti Correnti “Base”

Per le famiglie italiane torna la speranza di poter accedere a conti correnti a basso costo e, almeno per i meno abbienti, persino gratis. Lunedì prossimo, 20 agosto 2018, entrerà in vigore il decreto legislativo di recepimento della direttiva europea 2014/92 che prevede i cosiddetti “conti di base”. Uno strumento rivolto principalmente a famiglie con esigenze finanziarie e operatività limitate, pensato per agevolare le fasce economicamente più fragili della popolazione: a fronte di un canone annuale omnicomprensivo o gratuito, il conto di base consente di effettuare un numero definito di operazioni sia in entrata, sia in uscita.

Le “nuove” regole europee sui “conti di base” introducono soltanto piccoli ritocchi per migliorare la versione dedicata ai pensionati con un assegno previdenziale inferiore a 18mila euro annui e allargano la platea dei potenziali fruitori del conto senza spese per famiglie meno abbienti, innalzando la soglia Isee da 8mila a 11.600 euro.