Category News

Bonus Nido

Si ha tempo fino al 31 dicembre 2017 per richiedere il bonus di 1.000 euro per la frequenza dell’asilo nido o per l’assistenza a domicilio dei bambini affetti da gravi patologie croniche da parte dei genitori di bimbi nati a partire dal 1°gennaio 2016. L’INPS ha attivato il servizio online per la presentazione della domanda. In alternativa l’istanza può essere inoltrata tramite Contact center o gli enti di patronato. Il contributo è erogato in 11 rate mensili il cui importo non può eccedere la spesa sostenuta per il pagamento della singola retta. Con la domanda il richiedente dovrà presentare la documentazione attestante l’avvenuto pagamento delle singole rette.

Leggi tutto...

Autovelox – sotto controllo

Non vale la multa per eccesso di velocità se manca il certificato di taratura dello strumento. Ma ora serve anche il verbale periodico di verifica della perfetta funzionalità del misuratore da effettuare su strada da parte dell’organo di controllo. E senza un corretto impiego della segnaletica e la massima visibilità della postazione il comando ora rischia grosso. Lo ha chiarito il Ministero dell’interno con la circolare n. 300/A/6045/17/144/5/20/3 del 7 agosto 2017. Dopo la direttiva ministeriale del 21 luglio 2017, il ministero dei trasporti ha pubblicato sulla GU del 31 luglio 2017 il decreto n...

Leggi tutto...

INPS – Polo Unico per le visite fiscali

L’INPS, con il messaggio n. 3265 del 9 agosto 2017, comunica che, a partire dall’1 settembre 2017, entrerà in vigore il “Polo unico per le visite fiscali”, che avrà competenza esclusiva per le visite mediche di controllo richieste delle Pubbliche amministrazioni, sia in qualità di datori di lavoro, che d’ufficio.

Leggi tutto...

Split Payment

Lo Split Payment o scissione dei pagamenti è il nuovo meccanismo di liquidazione dell’IVA introdotto dalla Legge di Stabilità 2015 (Legge numero 190/2014).

Lo Split Payment viene applicato nei rapporti tra imprese private e Pubblica Amministrazione, secondo il classico meccanismo dei “pagamenti divisi”.

Per capirne il funzionamento è necessario dividere l’operazione in 2 momenti distinti:

1) la PA versa l’importo della fattura al netto dell’imposta (IVA) al fornitore privato,
2) la stessa PA, verserà la parte di IVA dovuta sulla fattura allo Stato.

Pertanto i fornitori della PA devono emettere le fatture indicando l’imposta e riportando l’annotazione “separazione dei pagamenti”, in tale modo l’IVA, in deroga alle ordinarie regole di riscossione, non viene corrisp...

Leggi tutto...

Pagamento Rottamazione Equitalia

Grazie al progetto “Equipay” sarà possibile pagare i bollettini delle rate scelte al momento della compilazione del Modulo DA1, modulo con il quale si aderiva alla definizione agevolata, la cosiddetta “rottamazione”, direttamente agli sportelli bancomat degli istituti di credito che hanno aderito ai servizi di pagamento CBILL del Consorzio CBI (Customer to Business Interaction).
Per effettuare il pagamento sarà sufficiente andare presso uno sportello Bancomat (ATM -Automated Teller Machine) della banca che ha aderito.
Qui di seguito le altre modalità di pagamento già attive:
· domiciliazione bancaria;
· sportelli bancari;
· internet banking;
· uffici postali;
· tabaccai aderenti a ITB, tramite i circuiti Sisal e Lottomatica;
· portale www.gruppoequitalia...

Leggi tutto...