Reddito di cittadinanza e avvio d’impresa

Ai beneficiari del reddito di cittadinanza che avviano un’attività lavorativa autonoma o di impresa individuale entro i primi 12 mesi di fruizione del beneficio è riconosciuto, in un’unica soluzione, un contributo addizionale pari a 6 mensilità di Reddito di Cittadinanza, nei limiti di 780 euro mensili e per un importo massimo pari, quindi, a 4.680 euro. E’ quanto prevede il decreto legge collegato alla legge di Bilancio 2019. Il meccanismo appare molto simile a quanto previsto per l’incentivo all’autoimprenditorialità nei confronti dei percettori di NASpI che decidano di avviare un’impresa o di associarsi in una cooperativa.