Scadenza seconda rata IMU e TASI

Entro il 18 dicembre 2017 deve essere versato il saldo dell’IMU e della TASI 2017. I calcoli sono agevolati: i due tributi sono oramai a regime e le aliquote, nella generalità dei casi, sono quelle già in vigore nel 2016, essendo stato prorogato per il 2017 il blocco dell’aumento delle tariffe dei tributi locali. Si dovrà tuttavia procedere a calcolare l’IMU, ad esempio, nel caso in cui si sia acquistato/venduto l’immobile nel corso del 2017 ovvero l’immobile abbia cessato in corso d’anno di essere abitazione principale/o viceversa ovvero, ancora, se il comune ha concesso, nell’ambito del potere discrezionale consentito, agevolazioni o esenzioni o ha ridotto qualche aliquota.