Category Scadenze

Invio Spesometro

Ultimi giorni per l’invio dello spesometro. In vista della scadenza del 6 aprile 2018, prevista per la comunicazione dei dati delle fatture del secondo semestre 2017 e per l’integrazione, senza sanzioni, della comunicazione del primo semestre 2017, è necessario tenere in considerazione le novità introdotte dal Collegato fiscale 2018. Vale a dire, l’invio in forma semplificata dei dati da trasmettere e nell’invio dei dati del documento riepilogativo delle fatture di importo non superiore a 300 euro (IVA compresa) in luogo dei dati delle singole fatture.

Leggi tutto...

Saldo IMU e TASI

Il termine per il versamento della seconda rata dell’IMU e della TASI per l’anno 2017 scade il 18 dicembre 2017. Il versamento deve essere eseguito a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno, con eventuale conguaglio sulla prima rata versata, sulla base delle delibere pubblicate alla data del 28 ottobre 2017 nel sito del Dipartimento delle Finanze. Il MEFA ha pubblicato alcune indicazioni utili ai fini della corretta individuazione delle aliquote applicabili per il versamento del saldo.

Leggi tutto...

Dichiarazione dei Redditi 2017

Lo Studio Cerino, in occasione della campagna fiscale 2017, ricorda ai propri clienti di fissare un appuntamento per ricevere assistenza nella presentazione della Dichiarazione dei Redditi  – Modello 730, 730 precompilato, Modello Unico – o per altri adempimenti.

Check list 730/2017

Leggi tutto...

Possibile proroga Modello 770

Sempre più probabile la proroga del termine per l’invio del modello 770/2016. Numerosi elementi dovrebbero favorire lo slittamento della scadenza, probabilmente al 15 settembre 2016. La prima ragione risiede nell’incertezza del termine stesso: cadendo il 31 luglio di domenica, la scadenza slitterebbe al 1° agosto e troverebbe applicazione l’ulteriore differimento di tutti i termini tributari applicabile a regime. In tal modo, si arriverebbe automaticamente al 22 agosto, data che rappresenta la prima e naturale scadenza del 770 e non costituisce, quindi, una vera a propria “proroga”. L’Agenzia delle Entrate, tuttavia, non ha confermato e gli operatori ad oggi non hanno conoscenza della scadenza ufficiale...

Leggi tutto...

Accertamenti immobiliari

Non sono ravvisabili negli avvisi di rettifica e liquidazione dei valori di vendita di immobili emessi ai sensi dell’art. 51, D.P.R. n. 131/1986, in assenza di preventivo contraddittorio o sopralluogo, vizi di legittimità tali da esigere l’annullamento in autotutela degli atti stessi. L’annullamento dell’atto, invero, potrà costituire oggetto di valutazione da parte degli Uffici dell’Agenzia delle Entrate nel caso in cui, anche sulla base degli elementi eventualmente addotti dal contribuente in sede amministrativa o giudiziale, emerga una sostanziale infondatezza della pretesa.

Leggi tutto...